A piedi nudi nel parco


Il film tratto da una commedia del grande Neil Simon vince l’oscar nel 1968. Jane Fonda e Robert Redford sono più belli che mai. Titolo originale: Barefoot in the park. Ebbene sì, camminare a piedi nudi può avere un effetto decisamente benefico. Redford è piuttosto trasandato quando cammina scalzo in Central Park, finché la bella Jane non lo vede, si commuove e decide di tornare con lui. Eh già, camminare a piedi nudi in un parco, in un giardino o nel bosco è davvero fantastico.

A piedi nudi nel parco

Ed è quello che noi facciamo ogni giorno di primo mattino: vi guidiamo scalzi nelle acque del lago, per poi emergere camminando su piccoli sassi e infine sul sentiero che porta nel bosco. È una semplice passeggiata rilassante, il silenzio tutt’intorno, interrotto solamente dal canto degli uccelli e dal frusciare dei rami degli alberi. Mezz’ora, quaranta minuti di un piacere meditativo, calmo, tranquillo, sereno in cui sentire il proprio respiro nascere dalla pianta dei piedi. Come la millenaria medicina cinese insegna, la riflessologia plantare è una tecnica curativa che stimola energia positiva: con le nostre passeggiate a piedi nudi non desideriamo altro che farvi iniziare nel migliore dei modi la giornata. E poi tutti a fare colazione, con l’animo sereno e i cattivi pensieri dissolti.

Buona giornata.