Quante stelle abbiamo?

Tutte quelle che si vedono in cielo

Stelle, cappelli, forchette: non c’interessano i metodi di classificazione tradizionali, che rinchiudono il tuo essere, il tuo modo di fare, il tuo creare ospitalità in un simbolo.

Vorremmo che il giudizio, il parere, la valutazione su ciò che siamo e facciamo scaturisse direttamente da chi ci viene a trovare. I poeti, quando parlano di stelle, spesso le associano ai sogni. In effetti, per guardare alle stelle e ai sogni basta alzare gli occhi al cielo.

 

Sterne beobachtenEntspannen

 

Questo è l’invito che rivolgiamo ai nostri ospiti: sdraiatevi in giardino, sul bordo della piscina, o passeggiate lungo le sponde del lago e se volete ogni tanto date uno sguardo alla volta celeste. Ci sono certe notti in cui il brillare delle stelle è così potente da rimanere incantati. Noi le nostre stelle le abbiamo già scelte, e certo non le sistemiamo sotto un’insegna o le rinchiudiamo in un foglio di carta intestata, o le mettiamo su una busta, o sotto il nostro logo.

Le lasciamo libere di risplendere in modo che anche gli altri possano osservarle. Perché nulla è più bello di un sentimento condiviso. Le nostre stelle ci guidano in quello che facciamo, come fossimo antichi marinai, ci servono da bussola per continuare a realizzare il nostro sogno che si è appena avverato: abbiamo trasformato questo luogo in uno spazio in cui è possibile di notte rimirar le stelle e di giorno vivere con calma momenti di autentica gioia.

Tamaris e Andreas